<

A questo indirizzo sarà pubblicato il Catalogo Regionale dell'offerta formativa della Regione Siciliana.

Potrai:

  • navigare nel Catalogo pubblicato per scoprire le opportunità formative attive sul territorio;
  • effettuare fino a un massimo di cinque candidature contemporanee profilandosi sulla Piattaforma del Catalogo e, al termine dell’inserimento dei propri dati, ottenere la relativa ricevuta di candidatura per ognuno dei percorsi prescelti;
  • recarti dall’Ente prescelto perfezionando la preiscrizione al corso e sottoscrivendo il documento;
  • partecipare all’eventuale processo di selezione e iscriversi al solo corso prescelto.

In caso di allievo minorenne le procedure sono rivolte al genitore o a chi ne fa le veci.

Se vuoi ottenere informazioni e aggiornamenti sul Catalogo e sulle date di pubblicazione compila il modulo, quindi premi "Invia". Il sistema salverà le informazioni e invierà all'indirizzo email e/o al contatto cellulare indicato gli aggiornamenti sulla procedura.

Resta aggiornato sulla pubblicazione del Catalogo
Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati personali trasmessi. Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.

Informativa

Informazioni per i destinatari del Catalogo
- E' necessario usare caselle di posta non certificata
- Alla mail e al numero di cellulare saranno inviati avvisi relativi esclusivamente alla pubblicazione del Catalogo Regionale dell’offerta formativa e alle modalità di adesione ai percorsi.
Tutti i dati forniti dal soggetto destinatario nell’ambito della presente procedura, verranno trattati nel rispetto del D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i., recante “Codice in materia di protezione dei dati personali”. I dati personali saranno trattati per le seguenti finalità:
- registrare i dati relativi ai soggetti interessati che intendono aderire al Catalogo Regionale dell'offerta formativa;
- inviare comunicazioni agli interessati da parte dell’Amministrazione regionale;
- realizzare indagini dirette a verificare il grado di soddisfazione degli utenti sui servizi offerti o richiesti.
Informazioni sulle finalità e per l'adesione al Catalogo
L'Avviso pubblico 2/2018, pubblicato con DDR 915 del 26.03.2018 reca le indicazioni per la costituzione di un Catalogo regionale dell’offerta formativa e per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell’occupabilità in Sicilia (di seguito, anche “Catalogo”), in grado di coniugare i fabbisogni formativi dei destinatari con le esigenze di competenze espresse dalle imprese e dall’economia regionale.

L'offerta formativa scaturente dal Catalogo dovrà essere volta ad accrescere l’occupabilità della popolazione in età lavorativa attraverso l’aggiornamento di conoscenze, abilità e competenze, finalizzato alla riqualificazione delle competenze e al conseguimento di qualifiche professionali in un’ottica di rafforzamento delle specificità dell’economia siciliana.

I percorsi formativi di qualificazione (di seguito "percorsi"), rispondenti agli standard minimi di riferimento di cui al Repertorio delle qualificazioni della Regione Siciliana, individuati in base ad analisi dei fabbisogni formativi dell’economia regionale, sono finalizzati ad acquisire competenze professionali direttamente spendibili nel mercato del lavoro con l'obiettivo di agevolare il reinserimento occupazionale di chi è uscito dal mondo del lavoro e/o desidera trovare ricollocazione.

A seguito della pubblicazione del Catalogo gli allievi potranno scegliere il percorso formativo a cui partecipare mediante iscrizione diretta sulla piattaforma informatica regionale. In considerazione delle scelte espresse dall’utenza destinataria, l’Amministrazione attuerà la prima sperimentazione di finanziamento dell’offerta formativa, come dettagliato nell’art. 9 dell’Avviso.
1. Per la prima sperimentazione di cui all’art. 9 dell’avviso, i percorsi formativi del Catalogo sono rivolti alle seguenti categorie di destinatari:
  • sezione A: persone in cerca di prima occupazione, i disoccupati ai sensi del D.Lgs n. 150/2015;
  • sezione B: persone in esecuzione di pena.
2. Con successivi provvedimenti, le categorie di destinatari potranno essere ampliate o variate.
  • essere residenti o domiciliati in Sicilia o detenuti in Istituti di pena del territorio regionale;
  • essere in età lavorativa; i destinatari minorenni devono aver assolto il previsto obbligo di istruzione;
  • avere il titolo di studio minimo indicato nell' Allegato A "Elenco degli standard per la progettazione formativa" in corrispondenza del profilo e/o obiettivo di riferimento.

In caso di cittadini non comunitari, è richiesto il possesso di regolare permesso di soggiorno in corso di validità.

3. Un allievo non può essere iscritto contemporaneamente a più di un corso.

1. I percorsi per i quali può essere presentata domanda di inserimento al Catalogo afferiscono ai profili formativi e/o obiettivi selezionati dall’Amministrazione Regionale all’interno del Repertorio e riportati nell’Allegato A ("Elenco degli standard per la progettazione formativa"). Detti percorsi costituiranno il Catalogo dell'offerta formativa.

2. I percorsi formativi che costituiranno il Catalogo sono finalizzati al rilascio di una qualifica o di una specializzazione o al rilascio di un’attestazione delle competenze acquisite,in coerenza con l’adozione del Repertorio delle qualificazioni e con il processo di adozione del Sistema di Certificazione delle competenze. Contenuti e durata dei percorsi formativi sono definiti nel rispetto degli standard stabiliti nell’Allegato A e, per quanto non previsto, nelle pertinenti schede corso disponibili all’indirizzo http://repertoriodellequalificazioni.siciliafse1420.it

3. I percorsi devono essere organizzati in moduli formativi corrispondenti alle competenze dei profili o obiettivi di riferimento in coerenza con gli standard definiti nelle citate schede corso. Sono previsti ulteriori moduli formativi afferenti a competenze trasversali obbligatorie, in particolare:

  • igiene e sicurezza sul luogo di lavoro (12 ore);
  • alfabetizzazione informatica (32 ore); nel caso dei percorsi formativi per i quali è previsto il possesso di competenze informatiche quale requisito di accesso al corso, il modulo relativo all’alfabetizzazione informatica non deve essere incluso;
  • per i profili riportati nell’allegato A per i quali tale modulo è richiesto, un modulo di lingua straniera (32 ore), qualora non sia richiesto un livello di conoscenza della lingua almeno a livello elementare quale prerequisito di accesso al corso.

4. I percorsi devono avere le seguenti caratteristiche:

  • numero di allievi minimi selezionati non inferiore a 15 per singolo corso/edizione. Per la sezione B – soggetti in esecuzione di pena, il numero minimo di allievi è pari a 8; in caso di presenza di disabili, come riconosciuti dalla normativa nazionale in materia, la cui percentuale non può essere superiore al 20% dei destinatari del corso, il soggetto proponente assicura le previste attività di sostegno.
  • duratacorrispondente allo standard stabilito dalla pertinente scheda corso del Repertorio;
  • previsione dei moduli obbligatori relativi a igiene e sicurezza sul luogo di lavoro (12 ore), ad alfabetizzazione informatica (32 ore) e, se previsto nell'Allegato A, a lingua straniera (32 ore) come descritto al precedente punto 3;
  • periodo di stage per un monte ore coerente con quanto previsto nell'Allegato A. Lo stage formativo, per la sezione A, deve essere svolto in impresa. La modalità di svolgimento dello stage è oggetto di informazione preventiva ai destinatari degli interventi.
  • numero minimo di ore di tutoraggio pari almeno al:
    • 60% del totale delle ore di formazione d’aula previste;
    • 100% del totale delle ore di stage previste.

5. La giornata formativa, di norma, dovrà avere una durata massima di sei ore. Nel caso in cui il soggetto proponente intenda svolgere attività formativa giornaliera di durata superiore (con il massimo di otto ore giornaliere), dovrà farsi carico dei costi di vitto dei partecipanti, senza alcun onere aggiuntivo per l'Amministrazione.

6. Tutti i corsi devono prevedere modalità di valutazione degli apprendimenti per la verifica del raggiungimento degli obiettivi prefissati da parte dei partecipanti. A tale scopo, al termine di ciascun modulo formativo dovrà essere prevista una verifica strutturata e documentata. Inoltre, ai fini del conseguimento della qualificazione o attestazione, i partecipanti che abbiano frequentato le ore di frequenza minima complessivamente previste dal percorso come riportato nell'allegato A (esclusi i moduli formativi aggiuntivi, di cui al precedente punto 3), sono tenuti al superamento di un esame finale, da svolgersi conformemente a quanto previsto dalla disciplina di riferimento (schede corso di cui al precedente punto 2, ove specificata la tipologia di prova di esame finale, o normativa specifica). Le durate degli esami finali sono stabilite nell'Allegato A, per ciascuna tipologia di percorso formativo. Le ore da destinare alle verifiche in itinere e all'esame finale sono aggiuntive rispetto al monte ore corso e i relativi costi sono a carico del soggetto che eroga la formazione. Tali ore, comunque, dovranno risultare dal registro didattico.

7. A conclusione dei percorsi formativi, nell’ambito di quanto stabilito dal punto 2 del presente articolo, gli organismi che erogano la formazione sono tenuti a certificare le competenze acquisite da parte dei partecipanti.

8. Alle attività non è ammessa la partecipazione di uditori.

9. Tutte le attività corsuali, esclusi gli esami finali, dovranno svolgersi nell'arco temporale massimo di 12 mesi a decorrere dalla data di notifica del provvedimento di concessione, ad eccezione dei percorsi con una durata complessiva superiore alle 900 ore, le cui attività dovranno concludersi entro 18 mesi nei casi di durata sino a 1.500 ore e entro 24 mesi per durate superiori.

Successivamente alla pubblicazione del Catalogo, l’Amministrazione pubblica sulla piattaforma regionale, il bando di selezione degli allievi per la partecipazione ai percorsi della Sezione A. Il bando riporta il seguente contenuto minimo:

  • percorsi formativi attivabili, durata e articolazione didattica, sede didattica ed eventuali prerequisiti previsti dal Repertorio per lo specifico profilo professionale;
  • periodo di apertura del bando di selezione, che avrà una durata di 15 giorni, prorogabile solo per le edizioni che non abbiano raggiunto il numero minimo di candidature per il singolo percorso e sede didattica;
  • modalità per la selezione e contatti degli organismi di formazione.

In particolare, gli allievi destinatari che intendono partecipare all'Avviso devono:

  • registrarsi all'indirizzo fornito nel bando di selezione;
  • candidarsi a uno o più percorsi formativi, fino a un massimo di cinque, fornendo i propri dati anagrafici;
  • ottenere dalla piattaforma informatica una ricevuta di candidatura e recarsi presso gli organismi di formazione scelti ai fini del perfezionamento della preiscrizione.

Per la Sezione B, i soggetti proponenti condurranno le specifiche procedure di selezione, comprensive dell’ottenimento del nulla osta delle carceri per lo svolgimento del corso, dell’individuazione dell’elenco allievi da parte dell’Autorità competente e della raccolta della documentazione degli stessi (documenti di identità, titoli di studio, schede di iscrizione sottoscritte dal partecipante).

Per la Sezione A, l’organismo di formazione verifica i requisiti dei candidati per la partecipazione al percorso, acquisisce e carica a sistema la Domanda di preiscrizione ai percorsi formativi del Catalogo dell'Offerta Formativa (Allegato 2) sottoscritta dal candidato, unitamente all’ulteriore documentazione prevista ai fini della preiscrizione e della selezione.

Alla scadenza del bando di selezione non prorogato per la singola edizione, il soggetto proponente completa le procedure previste per la selezione degli allievi entro i successivi 30 giorni, in accordo con le disposizioni del Vademecum, inclusi i tempi per l’eventuale somministrazione delle prove di selezione e la definizione della graduatoria di ammissione.

Al termine della selezione il soggetto proponente entro 45 giorni dalla chiusura del bando di selezione pena la decadenza dal beneficio della riserva per la specifica edizione: a) comunica gli esiti ai destinatari, b) raccoglie le iscrizioni definitive attraverso la Scheda di iscrizione ai percorsi formativi del Catalogo dell'Offerta Formativa (Allegato 3), con la quale l'allievo conferma l'iscrizione e rinuncia ad eventuali altre preiscrizioni, c) procede al loro inserimento a sistema completando le informazioni e la documentazione, d) conferma la composizione dell'aula, solo al raggiungimento del numero minimo di allievi previsto per la Sezione, anche a seguito della riapertura del bando di selezione dei destinatari, e) trasmette le convenzioni con le aziende ospitanti gli stagisti, ovvero motiva le eventuali modalità alternative allo stage in impresa f) nel caso di ricorso a delega di parte delle attività procede all’inserimento degli estremi del soggetto delegato e relativa documentazione attestante i requisiti previsti.